Cookie Consent by PrivacyPolicies.com


Nicola Di Matteo

Nicola Di Matteo

Nicola  Di  Matteo,  nato  a  Polla  (SA)  il  19  aprile  1972,  titolo  di  studio  qualifica professionale,  sposato con  Laura, padre  di  due  figlie  vive  a  Roma,  dipendente  del Ministero dell’Interno dal 1991.

Il  2  giugno  2010  viene  nominato  dal  Capo  dello  Stato  Giorgio  Napolitano “Cavaliere della Repubblica Italiana”.

Dal  2017  ricopre  l’incarico all’interno del  Sindacato  della  Polizia  di  Stato “MOSAP” di Vice Segretario Provinciale di Roma.

Nel  2014 fonda l’Associazione “NON SI TOCCA LA FAMIGLIA” con l’incarico  di vice presidente e tesoriere.

Nel 2015 è con-fondatore del Comitato difendiamo i nostri figli, quale organizzatore in prima  persone  dei  due  family  Day,  1) nel  2015  a  Piazza  San  Giovanni,  2)  a  Circo Massimo nel 2016, manifestazione che resterà nella storia per la massiccia partecipazionedi famiglie e bambini.

Nel marzo 2016 è fondatore del Movimento “IL POPOLO DELLA FAMIGLIA”, con incarico di vice presidente e Coordinatore Nazionale.

In fede Nicola Di Matteo


Intervista a Nicola di Matteo


Raccontaci un po' chi sei e come nasce la tua chiamata all'impegno politico.

Ho 47 anni, sono romano, sono sposato con Laura e padre di due splendidi figli: Pietro e Giosuè. Ho iniziato a promuovere e difendere la famiglia quando, davanti al moltiplicarsi di attacchi sempre più forti e serrati all'istituto familiare, mi sono reso conto che era necessario rimboccarsi le maniche e agire concretamente. Ho cominciato con l'associazionismo, fondando l’associazione Non si Tocca la Famiglia, e ho fatto parte del comitato organizzativo dei due Family Day.
Queste esperienze sono state per me decisive, perché mi sono accorto che c'era un popolo, di cui i due Family day sono stati una manifestazione tangibile, che chiedeva a gran voce alla politica di accogliere le proprie istanze in difesa dei valori non negoziabili di vita, famiglia e libertà educativa; questo popolo tuttavia è rimasto inascoltato e le promesse e le aspettative alimentate da vari esponenti politici sono state disattese e tradite.
Io ed altri amici, che come me avevano creduto fortemente in quelle ormai storiche manifestazioni di piazza, abbiamo così preso atto che le loro istanze non erano rappresentate in Parlamento da nessun soggetto politico e che era assolutamente necessario ed urgente dare vita ad un movimento politico che potesse dare una rappresentanza parlamentare a questi cittadini.
Così è maturata, insieme a Mario Adinolfi, l'idea di iniziare questa avventura, nella quale siamo stati da più parti osteggiati ma talvolta anche sorretti e incoraggiati, del movimento politico del Popolo della Famiglia.

Che ruolo ha avuto la tua famiglia nell’avvio della tuo percorso politico?

La mia famiglia ha avuto e continua ad avere un ruolo fondamentale. Mia moglie Laura ha condiviso con me questo percorso sin dall'inizio,  dall'impegno nell'associazionismo e dall'organizzazione dei due Family Day, mi supporta e mi aiuta nelle scelte; mi incoraggia a proseguire sostenendomi anche nelle fatiche dei numerosi impegni che mi derivano dal mio ruolo di Vicepresidente e Coordinatore Nazionale del Popolo della Famiglia.
I miei figli sono la ragione e la speranza che mi mette in moto, perché mi aiutano ad uscire dalla contingenza del presente e a fissare lo sguardo lontano, al futuro delle nuove generazioni. Negli occhi e nel sorriso dei miei figli trovo la ragione e la forza per investire tempo ed energie per il bene delle generazioni future.  È per i miei due bellissimi bambini che continuo a lottare e sperare, perché Pietro e Giosuè, così come i tutti i nostri figli e nipoti, attendono da noi adulti l'impegno per costruire la società del domani e credo che noi abbiamo il dovere di non deluderli tirandoci indietro.

Cosa pensi della politica?

Credo che molti cittadini siano sfiduciati e diffidenti nei confronti della politica, perché essa è vista come luogo di spartizione del potere e come un mondo inquinato dalla corruzione, c'è chi si sente tradito dai compromessi e dalle promesse non mantenute da un certo tipo di politica e così si cede alla tentazione di prenderne le distanze, rinunciando così a partecipare alla vita democratica del paese. Nonostante l'amarezza dello spettacolo che certa politica ci ha offerto e continua ad offrirci, ho avuto la grazia di comprendere il valore dell'impegno politico guardando all'esempio di grandi uomini che ci hanno preceduto, che hanno dato prova di fare politica come servizio per il bene comune e sono fermamente convinto che, come disse Paolo VI, la politica sia la forma più alta di carità.
Credo anche che le sfide attuali che riguardano la difesa dei valori non negoziabili non possano attendere, la difesa dell'umano è un dovere che sento verso il nostro Paese e verso tutto il continente europeo.

Cosa pensi dell’eutanasia?

L’eutanasia è una sconfitta per l’umanità. Come credente non posso essere a favore dell'eutanasia, poiché desidero accogliere nella vita e nella società il comandamento di non uccidere e credo nella sacralità della vita.  La vita umana è un bene non disponibile e va difesa dal concepimento alla morte naturale.
Certamente è difficile vivere in una condizione di sofferenza, proprio per questo bisogna  promulgare leggi e adottare misure che aiutino queste persone e che possano alleviare le loro sofferenze. Bisogna credere anche che l’amore può guarire in quanto è la solitudine ad uccidere, sostenere questi nostri fratelli dando loro una speranza e trovando in loro una grande opportunità per comprendere il senso della solidarietà umana.

Cosa pensi del gender?

È un grande inganno che attacca l'identità sessuale che è alla base del dualismo uomo - donna posto a fondamento della famiglia naturale. Togliere il fondamento significa minare alla base il matrimonio e la generativita' del genere umano. Nel frattempo, dopo aver decostruito l'identità sessuale e aver legittimato le cosiddette famiglie arcobaleno e il loro desiderio di genitorialità, si fanno strada le tecniche di riproduzione basate sull'ovodonazione, la spermiodonazione e l'utero in affitto, riverberando l'attacco alla famiglia anche sulla sfera della genitorialità, generando progressivamente un sistema sociale dove sono sempre più sfumati i contorni tra il femminile e il maschile, e dove anche la paternità e la maternità assumono un significato sempre più labile e confuso. Diversi anni fa si diceva "di mamma ce n'è una sola", adesso c'è la madre biologica, quella gestazionale, quella che commissiona la GPA. Tutto questo genera ferite profondissime nel cuore dei bambini e conseguenti disagi e lacerazioni nel tessuto sociale, di cui la famiglia è la cellula fondamentale. E la politica non può esimersi dal prendere in carico tutto questo, perché queste situazioni passano anche attraverso la legittimazione giuridica e le scelte politiche.
E il Popolo della Famiglia ha profondamente a cuore il desiderio di contribuire a risanare l'istituto familiare, preservandolo dalla deriva antropologica in atto e dagli attacchi ideologici che arrivano per via legislativa, amministrativa, giudiziaria.

Cosa porterete in Europa se gli elettori vi daranno fiducia?

In primo luogo crediamo che occorra riportare in Europa il senso della propria identità culturale e riaffermare l'importanza delle proprie radici cristiane, nella consapevolezza del ruolo fondamentale che esse hanno avuto nello sviluppo della cultura occidentale ed europea in particolare. Solo questa consapevolezza potrà indurre il continente europeo a considerare le proprie radici un tesoro inestimabile da custodire e da tramandare, nonostante le spinte destabilizzanti della globalizzazione, dei flussi migratori, del relativismo culturale e religioso.
I valori non negoziabili di vita, famiglia e libertà educativa saranno declinati secondo un respiro europeo e compatibilmente con le competenze del Parlamento dell' UE. In particolare proporremo il reddito di maternità europeo (per il quale già in Italia abbiamo raccolto le firme necessarie per le proposte di legge di iniziativa popolare) per sconfiggere l'inverno demografico e ripopolare l'Europa. E poiché, come disse San Giovanni Paolo II, la famiglia è il prisma attraverso cui guardare ogni aspetto dell'organizzazione sociale e politica, è in tale prospettiva che si declina la nostra proposta riguardo al lavoro, all'economia, alla sanità e ad ogni altro ambito afferente alla politica.
Per quanto mi riguarda, in qualità di capolista per la circoscrizione dell'Italia insulare, c'è l'intento di rilanciare l'economia delle isole e di tutto il Meridione d'Italia
Per portare questo progetto politico a Strasburgo abbiamo candidato in ogni circoscrizione d'Italia uomini e donne che hanno scelto la politica per puro spirito di servizio, credendo e sperando di ridare un cuore all'Europa; le oltre 50.000 firme per il reddito di maternità raccolte per strada durante lo scorso inverno sono per me una testimonianza della loro determinazione e dell'amore che mettono nell'impegno politico.

Sito ufficiale: http://www.nicoladimatteo.eu





Articoli e video

Immagine mancante
Il popolo della Famiglia alla Marcia della Vita

Il popolo della Famiglia alla Marcia della Vita

Immagine mancante Inserito il 25/05/2021

Immagine mancante
Ddl Zan, Concertone: Di Matteo (PdF), “Ormai è Fedez il vero leader del Pd, Letta in confronto è un dilettante”

“IL NOSTRO SOSTEGNO A JACOPO COGHE DI PRO VITA PER IL SUO IMPEGNO NELLA DIFESA DEI PRINCIPI DI LIBERTA’”

Immagine mancante Inserito il 02/05/2021

Immagine mancante
Fiumicino: Di Matteo (PdF), “Libri porno a scuola, gravità inaudita. Condanniamo questa propaganda erotica, siamo vicini alle famiglie dei bambini”

Aver regalato a bimbi di una scuola materna libri con immagini pornografiche, approfittando delle celebrazioni per il centenario della nascita dello scrittore Gianni Rodari, è un fatto di inaudita gravità”, ha dichiarato Nicola Di Matteo, vicepresidente e coordinatore nazionale del Popolo della Famiglia (PdF)

Immagine mancante Inserito il 23/04/2021

Immagine mancante
Roiate (Rm): Mozione del popolo della famiglia a sostegno della maternità. Di matteo (PdF): “Il dramma della denatalità anche nella valle dell’aniene”

Il gruppo consiliare del Popolo della Famiglia al comune di Roiate (Roma) ha presentato una mozione sul sostegno della maternità in vista della prima riunione di quest’anno del Consiglio comunale del piccolo centro della Valle dell’Aniene, che si svolgerà venerdì prossimo 23 aprile nel Palazzo Comunale.

Immagine mancante Inserito il 21/04/2021

Immagine mancante
Roma, manifestazione ristoratori: solidarietà del Popolo della Famiglia a forze dell’ordine

“Il Popolo della Famiglia esprime solidarietà alle Forze dell’Ordine che ieri sono state aggredite a Roma, durante la manifestazione ‘Io Apro’ organizzata da ristoratori ed esercenti commerciali”. E’ quanto ha dichiarato Nicola Di Matteo, vicepresidente e coordinatore nazionale del Popolo della Famiglia (PdF) e vicesegretario provinciale di Roma del sindacato di polizia Mosap.

Immagine mancante Inserito il 18/04/2021

Immagine mancante
Covid: Popolo della Famiglia, condanniamo le violenze avvenute lunedi’, solidarieta' a forze dell’ordine

Il Popolo della Famiglia esprime solidarietà alle forze dell'ordine che lunedì sono state aggredite a Roma, durante la manifestazione “Io Apro” organizzata da ristoratori ed esercenti commerciali.

Immagine mancante Inserito il 14/04/2021

Immagine mancante
Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie

Oggi primo giorno di primavera, si celebra la Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie. Questa è la dimostrazione di come dal dolore per la morte di chi è diventato vittima di una pallottola di mafia, può nascere la voglia di ricordare e dare nuova linfa e forza alle coscienze.

Immagine mancante Inserito il 21/03/2021

Immagine mancante
Il Popolo della Famiglia Mugello in sostegno delle categorie Turismo e Accoglienza

Il Popolo della Famiglia del Mugello aderisce alla campagna nazionale in sostegno delle categorie economiche di Turismo e Accoglienza.

Immagine mancante Inserito il 12/01/2021

Immagine mancante
Così non riparto: in piazza a Roma per sostenere turismo e accoglienza. Di Matteo (PdF): “siamo accanto alle categorie piu’ colpite dal lockdown”

Il Popolo della Famiglia aderisce all’iniziativa “Così non riparto” a sostegno del turismo organizzato

Immagine mancante Inserito il 10/01/2021

Immagine mancante
Covid, Zannini e Di Matteo (Popolo della Famiglia): “Chiese chiuse a Natale? Svolta anti-cristiana, non si cancella fede per decreto”

«Chiudere le chiese e vietare le celebrazioni in occasione delle prossime festività del Natale in molti Paesi europei conferma la rinuncia alle radici cristiane dell’Europa, occultata dal buonismo sanitario». È quanto afferma in un comunicato Nicola Di Matteo, vice presidente e coordinatore nazionale del Popolo della Famiglia (PdF).

Immagine mancante Inserito il 03/12/2020

Immagine mancante
P.d.F.: chiese chiuse a Natale? la svolta anti-cristiana nell’Unione Europea. Di Matteo: “la nostra fede non puo’ essere cancellata con un decreto”

“Chiudere le chiese e vietare le celebrazioni in occasione delle prossime festività del Natale in molti Paesi europei conferma la rinuncia alle radici cristiane dell’Europa, occultata dal buonismo sanitario”. E’ quanto dichiara Nicola Di Matteo, vice presidente e coordinatore nazionale del Popolo della Famiglia (PdF). “Non avevamo ormai dubbi circa la svolta anti-cristiana e laicista presa da tempo all’interno dell’Unione Europea. Questa acredine e questo odio contro la religione cristiana, non troppo nascosti, si manifestano ormai in forme sempre più evidenti. Da quello che traspare dalle anticipazioni sulle linee guida anti-Covid, che saranno pubblicate a breve dalla Commissione europea con la raccomandazione di ‘non permettere le celebrazioni delle messe a Natale’, diviene lampante l’avversione alla Chiesa che l’Europa dominata da mercati ed economia non cerca più nemmeno di nascondere”.

Immagine mancante Inserito il 01/12/2020

Immagine mancante
Pdf Puglia - Di Matteo coordinatore nazionale: Davvero l'omotransfobia è la vera urgenza della citta' di Bari?

Il Popolo della Famiglia Puglia risponde all'’assessora al Welfare Francesca Bottalico e alla giunta del Comune di bari che in questi giorni ha approvato il “PAC - Piano di azione cittadino di contrasto alle discriminazioni e violenze omotransfobiche”.

Immagine mancante Inserito il 26/11/2020

Immagine mancante
Intervista a Nicola di Matteo, coordinatore del Popolo della Famiglia e organizzatore del Family Day 2016

Nicola marito di Laura, Padre di due magnifici figli, organizzatore del Family Day 2016, Coordinatore del Popolo della Famiglia!! Un amico, un vero seguace di Cristo....

Immagine mancante Inserito il 20/11/2020

Immagine mancante
Nicola di Matteo - Dialogo Intervista - Giovedì 12 novembre sul profilo Facebook di Mirco Fanizzi

Nicola di Matteo - Dialogo Intervista - Giovedì 12 novembre sul profilo Facebook di Mirco Fanizzi

Immagine mancante Inserito il 11/11/2020

Immagine mancante
Nicola Di Matteo (PdF): “Parte la campagna elettorale a Roma e nelle altre aree metropolitane”

Il Popolo della Famiglia (PdF) si prepara alla campagna elettorale per le prossime elezioni comunali, che si svolgeranno nella primavera del 2021.

Immagine mancante Inserito il 29/09/2020

Immagine mancante
Nicola Di Matteo: anche nei piccoli comuni e' necessario tutelare la vita, la famiglia e i piu' deboli

Il Popolo della Famiglia (PdF) ha chiuso oggi la sua campagna elettorale per l'elezione dei sindaci di due comuni della città metropolitana di Roma, Roiate e Marano Equo. I comizi finali sono stati tenuti da Nicola Di Matteo, coordinatore nazionale del PdF, accompagnato dai due candidati Alessandra Trigila e Massimo Boschi. "L'azione politica del PdF sarà ispirata agli obiettivi programmatici del nostro movimento di ispirazione cristiana, in particolare la salvaguardia della vita, dal suo inizio fino alla fine naturale, la tutela della famiglia e l'aiuto ai più deboli e indifesi", ha dichiarato Di Matteo. "Anche nei piccoli comuni è necessario mettere in campo nuove politiche e i nostri due candidati sapranno certamente mettersi al servizio di questi valori".

Immagine mancante Inserito il 20/09/2020

Immagine mancante
Nicola Di Matteo (PDF) : “la contromanifestazione era autorizzata?”

Gela – Il coordinatore nazionale del PDF è a gela per gridare No a una nuova legge contro l omofobia che finirebbe solo per colpire ” l’ espressione di una legittima opinione”, come quella che i bambini hanno bisogno di una mamma e un papà.

Immagine mancante Inserito il 19/07/2020

Immagine mancante
Transomofobia, Popolo della Famiglia contro il DDL Zan, sit in in piazza Umberto

Il popolo della Famiglia e numerose comunità evangeliche hanno promosso un sit in pacifico e silenzioso contro il ddl Zan perché limiterebbe la libertà critica ai gruppi anti-Lgbt. In questi giorni si presenterà in tutte le piazze per manifestare il dissenso del DDL Zan. Oggi pomeriggio in piazza Umberto ci sarà la presenza del coordinatore nazionale Nicola di Matteo e di tutta la segreteria regionale, Emanuele Zappulla di Gela, Salvatore Asero di Catania e Carmelo Catalano di Palermo.

Immagine mancante Inserito il 18/07/2020

Immagine mancante
Nicola Di Matteo: «Le polemiche elettorali le lasciamo ad altri. Bene Zaia sulla famiglia»

«Una buona legge che offre ai genitori aiuti concreti per i loro figli». Queste le parole del Coordinatore Nazionale del Popolo della Famiglia, Nicola Di Matteo, che ha commentato l’approvazione della legge regionale del Veneto a favore della Famiglia.

Immagine mancante Inserito il 25/05/2020

Immagine mancante
Incontro con Nicola di Matteo, coordinatore nazionale del Popolo della Famiglia

Oggi Sabato 23 Maggio ne parliamo con il Coordinatore Nazionale del Popolo della Famiglia Nicola Di Matteo. Tanti i temi, parleremo di #FamilyDay, #Famiglia, #CattolicinPolitica, #Futuro, con uno sguardo verso il #CongressoNazionale di Giugno. A guidare la nave come sempre Massimiliano Esposito e Mirko De Carli

Immagine mancante Inserito il 23/05/2020

Immagine mancante
Fase 2: Popolo della Famiglia: “Aiuti concreti a chi è in difficoltà”. Di Nicola (PdF): “Ora serve senso civico e rispetto delle direttive nazionali”

È iniziata una fase fondamentale per riportare il Paese verso una progressiva normalità. Chiediamo agli italiani senso civico e rispetto delle direttive nazionali, per non rendere vani gli sforzi di queste settimane di lockdown.

Immagine mancante Inserito il 05/05/2020

Immagine mancante
Conferenza stampa per la presentazione della candidatura di Mario Adinolfi alle suppletive di Roma del 1° Marzo 2020

Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "Conferenza stampa per la presentazione della candidatura di Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia (Pdf), alle elezioni suppletive per la Camera al Collegio Roma 1," che si è tenuta a Roma sabato 22 febbraio 2020 alle 12:32. Con Nicola Di Matteo (coordinatore nazionale del Popolo della Famiglia), Giulio Tomassi (presidente del partito Uniti per l'Italia), Giuseppe Morelli (presidente del partito partito solidarietà, libertà, giustizia e pace), Claudio falcone (esponente del partito Unione Cristiana), Carlo Carioto (esponente del partito Unione Cristiana), Mario Adinolfi (presidente nazionale de Il Popolo della Famiglia).

Immagine mancante Inserito il 23/02/2020

Immagine mancante
Unione Cristiana, per le elezioni suppletive della Camera dei deputati nel collegio uninominale di Roma 1 del 1° marzo 2020, sostiene Mario Adinolfi.

Unione Cristiana, per le elezioni suppletive della Camera dei deputati nel collegio uninominale di Roma 1 del 1° marzo 2020, sostiene Mario Adinolfi.

Immagine mancante Inserito il 21/02/2020

Immagine mancante
Nicola di Matteo (PdF): “In Veneto la droga è un’emergenza”

PdF Padova: “Ancora non capiamo che la droga va combattuta”rn

Immagine mancante Inserito il 30/01/2020

Immagine mancante
Elezioni Collegio 1 - Il 1° Marzo a Roma, Il Popolo della Famiglia ci sarà!

Il 1 Marzo 2020 è per il Popolo della Famiglia un modo per ripartire. Dopo le elezioni in Emilia Romagna tutte le testate giornalistiche ci hanno detto che il nostro percorso politico era in arresto ma nonostante tutto noi siamo qui. Siamo qui e non soli.

Immagine mancante Inserito il 29/01/2020

Immagine mancante
Nicola di Matteo: Offriamo Mario Adinolfi come candidatura unitaria per centrodestra

Il Popolo della Famiglia (PDF) scende in campo per le prossime Suppletive a Roma. Gli abitanti di Monti, Trevi, Testaccio, Trastevere e Prati torneranno alle urne il 1° marzo 2020.

Immagine mancante Inserito il 27/01/2020

Immagine mancante
Elezioni Regionali Marche, ci sarà anche il Popolo della Famiglia: “Importante la nostra presenza”

“E’ importante la nostra presenza alle prossime Regionali, ma anche la nascita di nuovi circoli sul territorio”. Lo afferma Nicola Di Matteo, vicepresidente nazionale del Popolo della Famiglia che ha preso parte sabato al direttivo regionale delle Marche.

Immagine mancante Inserito il 12/01/2020

Immagine mancante
Nicola Di Matteo (PdF): “12 milioni di persone assistono figli, anziani e disabili”

Il Popolo della Famiglia di Roma: “I primi esperti dei bisogni dei disabili sono i loro familiari, ma lo Stato spesso non li aiuta”

Immagine mancante Inserito il 25/11/2019

Immagine mancante
Nicola di Matteo: La sicurezza è un bene di tutti

Il 29 Ottobre a Roma la polizia di Stato è scesa in piazza Montecitorio. È scesa in piazza per alzare la voce; è scesa in piazza per andare controcorrente, per contrastare i guasti del sistema, per contribuire al cambiamento.

Immagine mancante Inserito il 31/10/2019

Immagine mancante
Il Popolo della Famiglia “Nessuno venga lasciato indietro” Di Matteo (PdF): “No a pregiudizi sui disabili”

«Albert Einstein diceva che “che è più facile spezzare un atomo che un pregiudizio”». A ricordarlo è Nicola Di Matteo, fondatore insieme a Mario Adinolfi del Popolo della Famiglia.

Immagine mancante Inserito il 12/10/2019

Immagine mancante
27 settembre 2019 Nicola Di Matteo apre i lavori della Festa Nazionale de La Croce Quotidiano

Nicola Di Matteo apre i lavori della Festa Nazionale de La Croce Quotidiano, organo di stampa del movimento politico Il Popolo della Famiglia. Il 27 settembre il Coordinatore Nazionale de Il Popolo della Famiglia dà inizio alla tre giorni durante i quali si svolgeranno la IV festa del quotidiano e la VII Assemblea del movimento politico Il Popolo della Famiglia dal 27 al 29 settembre 2019 presso l'Hotel Selene di Pomezia (RM)

Immagine mancante Inserito il 03/10/2019

Immagine mancante
IL POPOLO DELLA FAMIGLIA DELLA PUGLIA, AVANGUARDIA NELLA DIFESA DELLA VITA

Dal 3 al 6 ottobre, a Bari, presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università “Aldo Moro”, presente Marco Cappato, si terrà la prima conferenza nazionale sul fine vita. Sabato 5 ottobre alle ore 10 alcuni ragazzi in sedia a rotelle animeranno una manifestazione di protesta silenziosa all’insegna dello slogan «Noi non vogliamo morire».

Immagine mancante Inserito il 01/10/2019

Immagine mancante
Nicola di Matteo: Riconoscere il ruolo sociale della famiglia. Altrimenti non ci sarà nessun “nuovo umanesimo” a salvare l’Italia

Guardando ed analizzando la situazione politica italiana attuale, ne emerge un quadro tristissimo ed imbarazzante: un gran pasticcio, per usare un linguaggio moderato.

Immagine mancante Inserito il 07/09/2019

Immagine mancante
IL POPOLO DELLA FAMIGLIA DELLA PUGLIA HA INCONTRATO IL COORDINATORE NAZIONALE NICOLA DI MATTEO. SIAMO PRONTI PER LE REGIONALI 2020

Ieri a Monopoli si è tenuta la seconda Assemblea regionale del Popolo della Famiglia della Puglia, l’incontro è stato presieduto dal Coordinatore Nazionale Nicola Di Matteo e dai dirigenti provinciali con le proprie delegazioni.

Immagine mancante Inserito il 28/07/2019

Immagine mancante
NICOLA DI MATTEO (POPOLO DELLA FAMIGLIA): STRUMENTI E PROCEDURE PIU’ ADEGUATE PER TUTELARE LA VITA DELLE FORZE DELL’ORDINE

“La tragica morte del collega carabiniere Mario Cerciello Reda sia occasione per riconsiderare l’efficacia degli strumenti e delle procedure a disposizione delle forze dell’ordine nel contrasto alla criminalità”, questa l’affermazione del Coordinatore Nazionale del Popolo della Famiglia, Nicola Di Matteo, dopo aver atteso che sul caso fosse fatta la necessaria chiarezza.

Immagine mancante Inserito il 28/07/2019

Immagine mancante
Docenti italiani alla scuola di Bibbiano. Di Matteo (PDF): "il MIUR chiarisca e intervenga."

Da giorni imperversano le sollecitazioni affinché si faccia - giustamente - luce sui fatti di Bibbiano e sul relativo coinvolgimento dell'associazione Hansel e Gretel, si è anche posto - giustamente - l'accento sui connotati ideologici che sono alla base di tale operazione e sugli intrecci con il mondo LGBT.

Immagine mancante Inserito il 17/07/2019

Immagine mancante
Francia, caso Lambert, Nicola Di Matteo (PdF): “Ripristinata pena di morte”

CONDANNARE UN DISABILE, COSÌ COME CHIUNQUE ALTRO A MORIRE DI FAME E DI SETE E' UN ATTO INCIVILE E BARBARO

Immagine mancante Inserito il 02/07/2019

Immagine mancante
Nicola di Matteo: Il popolo della Famiglia vigilerà sempre su Gela

Nicola di Matteo: Il popolo della Famiglia vigilerà sempre su Gela

Immagine mancante Inserito il 04/06/2019

Immagine mancante
Nicola Di Matteo: “La famiglia è un’opportunità che dobbiamo curare, proteggere e accompagnare partendo proprio dall’Europa”

I cristiani sono ritornati in politica attivamente. Lo stanno facendo con il Popolo della Famiglia, il movimento fondato tre anni fa per dare rappresentanza alle istanze provenienti dai Family Day, organizzati a Roma nel 2015 e nel 2016.

Immagine mancante Inserito il 23/05/2019

Immagine mancante
Sei domande a Nicola di Matteo

Le elezioni europee si avvicinano a grandi passi ed è il momento di unirsi per cambiare l’Italia partendo proprio dal migliorare l’Europa.rnrnSono molte le domande che i nostri lettori, ma anche le persone che si incontrano quotidianamente ci pongono. Per dissipare dubbi ed ottenere risposte esaurienti le abbiamo girate a Nicola Di Matteo che si candida per il Popolo della Famiglia in Europa.

Immagine mancante Inserito il 18/05/2019

Immagine mancante
A colloquio con Nicola Di Matteo

A colloquio con Nicola Di Matteo, capolista Popolo della Famiglia - Alternativa Popolare alle europee per l’Italia insulare.

Immagine mancante Inserito il 06/05/2019

Immagine mancante
Nicola di Matteo: A tutti coloro che diranno che il Popolo della Famiglia è un partito troppo piccolo, il voto è inutile...

A tutti coloro che diranno che il Popolo della Famiglia è un partito troppo piccolo, il voto è inutile, mi permetto ricordare..

Immagine mancante Inserito il 06/05/2019

Immagine mancante
Anche il Popolo della famiglia di Viterbo alla festa della Maternità

Il Popolo della famiglia di Viterbo con Paolo Balsasarre coordinatore provinciale e Guido Pianeselli coordinatore Lazio Nord, insieme a militanti e simpatizzanti festeggerà oggi 3 aprile avanti la camera dei deputati il raggiungimento della firma numero 50mila per il reddito di maternità.

Immagine mancante Inserito il 03/04/2019

Immagine mancante
PdF: “basta poltrone, pensiamo alla città”

Il gotha del Popolo della famiglia scende in campo e di fronte al ‘marasma-Gela’ che si registra nel dibattito politico che non trova una sintesi perché tutti voglio diventare sindaci e nessuno fa un passo indietro, vuole dire la sua. La proposta è quella di lasciare da parte i personalismi, le imposizioni antidemocratiche e pensare alla città. Con i progetti, con la voglia di dare un contributo oggettivo. Per il bene di una città distrutta dove ancora ci si riunisce per parlare di ‘posti’ e non di servizi.

Immagine mancante Inserito il 27/01/2019

Immagine mancante
Nasce il gruppo giovanile del Popolo della Famiglia.

"I giovani siano resi protagonisti nelle scelte per il futuro".

Immagine mancante Inserito il 25/01/2019

Immagine mancante
Il 20 Gennaio 2019 per essere operatori di cambiamento

Una chiamata. Un incontro. Il 20 Gennaio la IV Assemblea Nazionale. Un’assemblea per rivedersi. Un’assemblea per ripartire. Un’assemblea per ribadire a gran voce che il Popolo della Famiglia è l’unico movimento ad aver captato i desideri di concretezza e di vero cambiamento dei cittadini, perché lo Stato deve essere uno Stato amico, che deve avere come primo compito quello di garantire ai cittadini l’esercizio dei loro diritti, avendo nel cuore anche i sentimenti profondi che derivavano dalla nostra tradizione cristiana.

Immagine mancante Inserito il 22/01/2019

Immagine mancante
TRE, TRECENTO, TRECENTOMILA

Eravamo dapprincipio in tre, Gianfranco Amato e Nicola Di Matteo ed io. Una settimana dopo eravamo già in trecento, l'11 marzo del 2016 quando il Popolo della Famiglia è nato al Palazzetto delle Carte Geografiche di Roma, luogo della nostra assemblea costituente. Ora sono andato a votare per un popolo che in ogni angolo d'Italia è protagonista. Quanti saremo stanotte a meno di due anni dalla nostra fondazione? Trecentomila? Seicentomila? Un milione?

Immagine mancante Inserito il 04/03/2018

Immagine mancante
A tu per tu con Nicola Di Matteo

Intervista in esclusiva a Nicola Di Matteo

Immagine mancante Inserito il 20/03/2017