Adinolfi: “Emanuele Filiberto? Come ministro farebbe meglio di Di Maio”

16/11/2019 - Pdf
IncrFont Stampa Facebook Twitter

AAA cerchiamo braccia e cuore, astenersi perditempo!

Carissimo/a, cerchiamo collaborazioni in tutta Italia per fondare nuovi circoli del Popolo della Famiglia. Il Popolo della Famiglia è un soggetto politico aconfessionale e valoriale, di ispirazione cristiana aperto a tutti quelli che condividono il suo programma in difesa dei valori “non negoziabili”: il diritto alla vita; il diritto dei figli ad avere un padre e una madre; la dignità della persona, del lavoro e la sussidiarietà. Se condividi i nostri ideali e se vuoi aiutarci a difenderli, ti invitiamo a contattarci tramite questa pagina. Grazie.

Intervistato da Radio Cusano Mario Adinolfi, leader del Popolo della Famiglia, ha anche parlato dei Savoia: “Non prendiamo sul serio il ritorno della monarchia, ma tra tanti politici disastrosi non so se Emanuele Filiberto sarebbe tanto peggio. Magari come ministro degli esteri farebbe pure meglio”.

Capitolo emendamento sull’iva sugli assorbenti. “Se tu dici all’inizio della manovra: diamo 140 euro di assegno per figlio e alla fine della costruzione della manovra per la famiglia ci sono 2,8 miliardi in tre anni, cioè 4,5 euro al mese a famiglia, c’è un problema di presa per i fondelli –ha affermato Adinolfi-. Se poi l’unico intervento sui pannolini non lo fai sui pannolini per i bambini c’è qualcosa che non va. Si potevano mettere insieme, perché solo per gli assorbenti e non sui pannolini? La politica è la costruzione delle priorità con cui impiegare le poche risorse a disposizione. Se tu metti prima gli assorbenti e poi i pannolini, prima la mestruazione e poi la natalità, si tratta oggettivamente di un meccanismo ideologico, per cui la femminista Boldrini vuole dare un’indicazione di natura ideologica a quel tipo di intervento. I pannolini continuano ad avere l’iva come i gioielli”.