De Carli (Popolo della Famiglia): ” L’Asl attivi un punto di vaccinazione anche nel faentino, il Pala de Andrè non può essere l’unico punto provinciale”

Mirko de Carli - Pubblicato il 30/12/2020 - Visite: 81 Facebook Twitter
IncrFont Stampa

“Le dichiarazioni rilasciate dalla direzione dell’Asl sulle modalità di somministrazione dei vaccini per il contrasto al Covid-19 ci preoccupano e non poco: immaginare un unico punto di vaccinazione provinciale a Ravenna (negli spazi già adibiti del Pala De Andrè) è una scelta sbagliata che va rivista. Non possiamo chiedere ai cittadini dell’Unione Romagna Faentina, in particolare a quelli residenti nei comuni dell’area Montana, di farsi un viaggio così lungo per vaccinarsi. Sopratutto se si tratta di anziani, persone fragili e sole” dichiara De Carli, consigliere comunale del Popolo della Famiglia a Riolo Terme.

“L’annuncio di un’ipotesi al vaglio di altri punti di vaccinazione non ci può trovare soddisfatti perché rischia di essere solo un annuncio: monitoreremo con puntualità la situazione affinché arrivi a breve una scelta definitiva che vede nel faentino l’apertura certa di un punto di vaccinazione. La popolazione dell’URF ha bisogno di un punto di prossimità adeguato e di facile accesso per un servizio fondamentale al contrasto al Covid-19 come quella della vaccinazione” conclude De Carli.

AAA cerchiamo braccia e cuore, astenersi perditempo!

Carissimo/a, cerchiamo collaborazioni in tutta Italia per fondare nuovi circoli del Popolo della Famiglia. Il Popolo della Famiglia è un soggetto politico aconfessionale e valoriale, di ispirazione cristiana aperto a tutti quelli che condividono il suo programma in difesa dei valori “non negoziabili”: il diritto alla vita; il diritto dei figli ad avere un padre e una madre; la dignità della persona, del lavoro e la sussidiarietà. Se condividi i nostri ideali e se vuoi aiutarci a difenderli, ti invitiamo a contattarci tramite questa pagina. Grazie.