Astenersi isterici che tifano apocalisse

19/08/2020 - Mario Adinolfi
IncrFont Stampa Facebook Twitter

AAA cerchiamo braccia e cuore, astenersi perditempo!

Carissimo/a, cerchiamo collaborazioni in tutta Italia per fondare nuovi circoli del Popolo della Famiglia. Il Popolo della Famiglia è un soggetto politico aconfessionale e valoriale, di ispirazione cristiana aperto a tutti quelli che condividono il suo programma in difesa dei valori “non negoziabili”: il diritto alla vita; il diritto dei figli ad avere un padre e una madre; la dignità della persona, del lavoro e la sussidiarietà. Se condividi i nostri ideali e se vuoi aiutarci a difenderli, ti invitiamo a contattarci tramite questa pagina. Grazie.

Il tema è più semplice, lo ripeterò tutti i giorni: non so se sia in atto un progetto dittatoriale di BillGates e o di GeorgeSoros (di certo non di Conte e Speranza, sono inadatti pure a quello). So che c’è stata una pandemia mondiale. Studio la storia, ce ne sono di pesanti in tutti i secoli. Questa è toccata a noi. Inadatti a essere messi alla prova, siamo andati fuori di testa e cerchiamo il colpevole, il cattivo. Oppure la neghiamo, diciamo che non c’è mai stata e gli assalti alle terapie intensive e i camion dell’esercito carichi di bare ce li siamo sognati, è stato tutto uguale agli altri anni. Più semplicemente, succede. Pregare dovrebbe aiutare a rasserenarci, a accettare le prove che il Signore manda, o ottenere i risultati concreti senza dare di matto. I risultati concreti sono: far ripartire le scuole, tenere le elezioni, evitare un nuovo lockdown per esigenze sanitarie. Se ci comportiamo tutti con prudenza questi obiettivi si ottengono (e so che molti di quelli che oggi profetizzano l’Apocalisse perché in realtà la tifano ci rimarrebbero male, ma tant’è) e cercare di non fare scemate che farebbero impennare i contagi non è un atteggiamento privo di buonsenso. Puntiamo con nettezza agli obiettivi elencati. Quindi calma, preghiera per chi crede, serenità, comportamenti prudenti, rallentiamo le occasioni di socializzazione, evitiamo di accalcarci, prepariamo la ripresa della scuola con attenzione e diamo organizzazione alla disorganizzatissima Italia. Tutto qui. Ognuno faccia il suo. Astenersi isterici e neoprofeti da social.