Chieti, Adinolfi “Viva Chieti, ma che pena Chieti Viva”

08/09/2020 - Popolo della Famiglia
IncrFont Stampa Facebook Twitter

AAA cerchiamo braccia e cuore, astenersi perditempo!

Carissimo/a, cerchiamo collaborazioni in tutta Italia per fondare nuovi circoli del Popolo della Famiglia. Il Popolo della Famiglia è un soggetto politico aconfessionale e valoriale, di ispirazione cristiana aperto a tutti quelli che condividono il suo programma in difesa dei valori “non negoziabili”: il diritto alla vita; il diritto dei figli ad avere un padre e una madre; la dignità della persona, del lavoro e la sussidiarietà. Se condividi i nostri ideali e se vuoi aiutarci a difenderli, ti invitiamo a contattarci tramite questa pagina. Grazie.

Il Presidente Nazionale del Popolo della Famiglia, Mario Adinolfi, replica alle dichiarazioni di Chieti Viva contro la sua presenza ieri in città:

“Ringrazio gli amici di Chieti che ieri mi hanno accolto con grande affetto insieme al candidato sindaco Fabrizio Di Stefano, che ha presentato con me Il Grido dei Penultimi.

Leggo dalla stampa che “i renziani di Chieti” di Chieti Viva capitanati da tal Di Iorio, ignoto agli italiani, non hanno gradito.

Scrivono sui giornali che non sarei un “riferimento culturale” adeguato.

Lo capisco, ho scritto un libro complesso, di duecento pagine.

Non sono stati in grado, ovviamente, di scrivere quale pagina fosse disdicevole o criticabile, o perché.

Abituati a Pippo, Pluto e Paperino, i renziani catturati da troppe comparsate del leader vestito da Fonzie ad Amici di Maria De Filippi, con i libri fanno fatica.

Mollate la tv, e imparate che prima di criticare bisogna leggere quel che si critica.

Viva Chieti, e che pena Chieti Viva”.