L'idea del Popolo della Famiglia: Perchè non fare un 'corona-screening' di massa?

Mirko de Carli - Pubblicato il 24/11/2020 - Visite: 113 Facebook Twitter
IncrFont Stampa

"Come Popolo della Famiglia esprimiamo i migliori auguri di buon lavoro al neoeletto Presidente dell’Unione della Romagna Faentina Massimo Isola: ora c’è bisogno di avviare speditamente il nuovo mandato mettendo al centro come prorotta il sostegno alle famiglie più povere e il contrasto al Covid-19". E' quanto dichiara Mirko De Carli, capogruppo al consiglio comunale di Riolo Terme per il Popolo della Famiglia.

In tal senso - continua De Carli - i 228.500 euro messi a disposizione dell’Urf, come annunciato dal sindaco di Riolo Terme Alfonso Nicolardi, sono una positiva conferma dell’azione a sostegno delle famiglie meno abbienti avviato durante il primo lockdown. Come Popolo della Famiglia aggiungiamo una priorità strategica e di investimento pubblico: sarebbe interessante valutare il modello altoatesino del “corona-screening” da optare anche nel territorio dell’Urf. Già Bergamo lo ha realizzato in primavera e la nostra comunità potrebbe davvero giovarne con la possibilità così di uscire dalla zona arancione, tornando potenzialmente zona gialla, prima delle festività natalizie (senza rischi di probabile ricadute dovute a scelte non ben ponderate): che ne dice Isola?.


AAA cerchiamo braccia e cuore, astenersi perditempo!

Carissimo/a, cerchiamo collaborazioni in tutta Italia per fondare nuovi circoli del Popolo della Famiglia. Il Popolo della Famiglia è un soggetto politico aconfessionale e valoriale, di ispirazione cristiana aperto a tutti quelli che condividono il suo programma in difesa dei valori “non negoziabili”: il diritto alla vita; il diritto dei figli ad avere un padre e una madre; la dignità della persona, del lavoro e la sussidiarietà. Se condividi i nostri ideali e se vuoi aiutarci a difenderli, ti invitiamo a contattarci tramite questa pagina. Grazie.