Cookie Consent by PrivacyPolicies.com


Lettera aperta del Popolo della Famiglia Firenze a una Preside sconosciuta: "Cara Signora, evitiamo di andare incontro al Sunset limited!..."

Pdf Toscana - Pubblicato il 01/02/2021 - Visite: 32 Facebook Twitter
IncrFont Stampa

Non si conosce il nome della scuola media inferiore fiorentina nella quale una tredicenne è stata filmata mentre veniva picchiata da ben sette suoi coetanei, vedi La Nazione, qui. Leggiamo, ancora sul medesimo quotidiano, che la Preside comprensibilmente ha chiesto l'anonimato per la scuola. Interpellata dal cronista, la Preside ha parlato dei progetti portati avanti dalla scuola per il contrasto al bullismo e al cyberbullismo, anche in collaborazione con la polizia postale.

Il Popolo della Famiglia Firenze esprime ovviamente la sua vicinanza alla vittima e alla sua famiglia, alla quale risulta che nessuno dei genitori di chi l'ha aggredita abbia chiesto scusa. Il PdF Firenze esprime, nella circostanza, anche la sua solidarietà alla Preside e alla scuola.

Il referente per Firenze del Popolo della Famiglia, Pier Luigi Tossani, aggiunge:

    "Dal momento che, però, sia dalle parole della Preside, che da quelle dei cronisti, non si evince la risposta al perché accadano episodi come questo, che è peraltro solo l'ultimo di una lunga serie, Il Popolo della Famiglia Firenze tiene invece ad andare al fondo della questione, dal momento che la crisi educativa e i suoi rimedi sono ai primi posti del suo programma politico. La risposta al quesito, apparentemente complesso ma invece semplice, la si può trovare giustappunto stamattina stessa nella riflessione settimanale di colui che il PdF Firenze vorrebbe per Ministro della Scuola e dell'educazione, e che però non lo farà mai, perché ama troppo il suo lavoro di insegnante: Alessandro D'Avenia.

    Stamattina, come tutti i lunedì nella sua rubrica settimanale sul Corriere della Sera, D'Avenia, dopo aver narrato della crescita umana che I Promessi Sposi hanno portato ai suoi scolari, propone la breve ma potente novella dal titolo Sunset limited di Cormac McCarthy. Rimandiamo, per brevità, alla lettura dell'articolo sul Corriere, limitandoci a citare:

    "Il nero allora gli fa notare la contraddizione: «A che servono idee del genere se poi non riescono a farti tenere i piedi incollati per terra quando arriva il Sunset Limited a 130 all'ora?». Il bianco è costretto ad ammettere: «Forse non credo in niente» (cioè “non vivo per niente”). La cultura è stata solo passatempo o erudizione, infatti non lo ha reso più umano ma più indifferente.

    E oggi? L'istruzione ci aiuta a tenere i piedi incollati per terra? Rende il mondo, cose e persone attorno a noi, una questione personale? Maestri e discepoli escono da scuola con più «intelligenza del cuore», una conoscenza delle cose della vita che è amore per la vita? Al bianco è mancato un amico cui confidare la sua solitudine, come sta facendo con lo sconosciuto. La nostra «civiltà» tradisce spesso una contraddizione, la stessa che ha portato il bianco alla disperazione: la cultura non ci rende più attenti, sensibili, amici, umani, vivi... Ma se una cultura non rende la vita più trasparente e i legami tra le persone più semplici e autentici, allora non è civiltà, ma fuga dalla realtà cioè dalla vita stessa".

    Molto concretamente, per non andare, disperati, incontro al treno che arriva a gran velocità all'ora del tramonto, il Popolo della Famiglia porge intanto non solo alla Preside, ma a tutti, la sua puntuale proposta politica sul tema: il buono scuola per la piena ed effettiva libertà di educazione".



AAA cerchiamo braccia e cuore, astenersi perditempo!

Carissimo/a, cerchiamo collaborazioni in tutta Italia per fondare nuovi circoli del Popolo della Famiglia. Il Popolo della Famiglia è un soggetto politico aconfessionale e valoriale, di ispirazione cristiana aperto a tutti quelli che condividono il suo programma in difesa dei valori “non negoziabili”: il diritto alla vita; il diritto dei figli ad avere un padre e una madre; la dignità della persona, del lavoro e la sussidiarietà. Se condividi i nostri ideali e se vuoi aiutarci a difenderli, ti invitiamo a contattarci tramite questa pagina. Grazie.