Cookie Consent by PrivacyPolicies.com


Lucianella Presta(PdF-Piemonte) - 549: a Torino un saldo negativo tra nuove aperture e chiusure nel settore della ristorazione

Pdf Piemonte - Pubblicato il 13/05/2021 - Visite: 139 Facebook Twitter
IncrFont Stampa

Lucianella Presta afferma :«La prossima amministrazione dovrà finanziare un rilancio del settore per incrementare il turismo, risorsa fondamentale per la nostra splendida storica capitale d’Italia».

I dati parlano chiaro: la situazione di Torino, con una imponente chiusura di numerose attività di ristorazione, è peggiore di quella di Roma e Milano. Fatte salve le circostanze che motivano chiusure significative anche in anni precedenti il Covid, chiusure dovute a gestioni improvvisate per eludere fisco e creditori, oppure determinate da incompetenza e disorganizzazione di gestori poco professionali, non si può ignorare un ulteriore segnale di pericolo.

«Il problema è generale e diffuso – afferma Lucianella Presta, Coordinatore regionale del Popolo della Famiglia in Piemonte – Il PdF ha però le soluzioni, che pochi ma coraggiosi imprenditori mettono in atto, favorendo, ad esempio, la maternità dei propri dipendenti, correndo il rischio di investire in Italia, nonostante molto più allettanti siano Paesi in cui manodopera e tasse incidono assai di meno sul rendimento dell’azienda. Noi crediamo che la futura amministrazione di Torino dovrà sostenere le piccole imprese, nei diversi settori, soprattutto quelle famigliari, in cui i giovani possono trovare spazio per costruirsi un futuro. Crediamo sia giunto il momento di fare sul serio, riducendo tassazione e burocrazia. Si riporteranno alla luce equità e tutela del lavoro, principio non negoziabile. Basterà applicare la nostra bellissima Costituzione e, accanto a lei, la Dottrina Sociale della Chiesa cui il PdF si ispira».

AAA cerchiamo braccia e cuore, astenersi perditempo!

Carissimo/a, cerchiamo collaborazioni in tutta Italia per fondare nuovi circoli del Popolo della Famiglia. Il Popolo della Famiglia è un soggetto politico aconfessionale e valoriale, di ispirazione cristiana aperto a tutti quelli che condividono il suo programma in difesa dei valori “non negoziabili”: il diritto alla vita; il diritto dei figli ad avere un padre e una madre; la dignità della persona, del lavoro e la sussidiarietà. Se condividi i nostri ideali e se vuoi aiutarci a difenderli, ti invitiamo a contattarci tramite questa pagina. Grazie.