Mario Adinolfi: Implode un governo insensato

20/08/2019 - Mario Adinolfi
IncrFont Stampa Facebook Twitter

AAA cerchiamo braccia e cuore, astenersi perditempo!

Carissimo/a, cerchiamo collaborazioni in tutta Italia per fondare nuovi circoli del Popolo della Famiglia. Il Popolo della Famiglia è un soggetto politico aconfessionale e valoriale, di ispirazione cristiana aperto a tutti quelli che condividono il suo programma in difesa dei valori “non negoziabili”: il diritto alla vita; il diritto dei figli ad avere un padre e una madre; la dignità della persona, del lavoro e la sussidiarietà. Se condividi i nostri ideali e se vuoi aiutarci a difenderli, ti invitiamo a contattarci tramite questa pagina. Grazie.


Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia, commenta così la crisi di governo ufficialmente aperta: “Implode formalmente un governo insensato fondato su una maggioranza contraddittoria, che non ha fatto il bene dell’Italia e ha proclamato attenzione a valori e famiglia senza mai essere conseguente. Ora serve un colpo d’ala della politica e ci affidiamo alla sensibilità del presidente Mattarella: nasca un governo istituzionale di scopo che riformi la legge elettorale in senso proporzionale puro per evitare i deliri di chi vuole ottenere pieni poteri privi di bilanciamento democratico, vari una finanziaria emergenziale che sterilizzi il rischio di un aumento dell’Iva e punti sul rilancio dell’economia italiana con un piano di forte impatto a favore della Famiglia per contrastare la prima tragica emergenza che è la denatalità, approvando subito il reddito di maternità. Sul nome del premier lasciamo ovviamente il presidente della Repubblica alle sue prerogative, come Popolo della Famiglia ci appare chiaro che il M5S oltre che la Lega hanno dato un benservito definitivo a Giuseppe Conte, seppur con toni diversi. Lasciateci dire che abbiamo poi provato molto fastidio per l’utilizzo di tutti delle questioni religiose e dei simboli che ci sono cari, che ognuno ha voluto strumentalizzare a fini politici propri, non solo Salvini”.