Mario Adinolfi: Diario di una campagna a febbraio - 20° giorno

21/02/2020 - Mario Adinolfi
IncrFont Stampa Facebook Twitter

AAA cerchiamo braccia e cuore, astenersi perditempo!

Carissimo/a, cerchiamo collaborazioni in tutta Italia per fondare nuovi circoli del Popolo della Famiglia. Il Popolo della Famiglia è un soggetto politico aconfessionale e valoriale, di ispirazione cristiana aperto a tutti quelli che condividono il suo programma in difesa dei valori “non negoziabili”: il diritto alla vita; il diritto dei figli ad avere un padre e una madre; la dignità della persona, del lavoro e la sussidiarietà. Se condividi i nostri ideali e se vuoi aiutarci a difenderli, ti invitiamo a contattarci tramite questa pagina. Grazie.

Ed eccoci al giorno del facsimile della scheda elettorale su cui i cittadini maggiorenni del collegio Roma 1 saranno chiamati a scegliere il loro rappresentante alla Camera dei Deputati. Come vedete siamo sette, quattro non sono neanche nati a Roma e sembrano candidature improvvisate. Roberto Gualtieri è romano, camuffa il simbolo del Pd, fa il ministro dell’Economia italiana e dovrebbe solo per questo essere travolto dal disdoro, ma agli italiani piace chi comanda e quindi è favorito. L’altro romano è il candidato della destra, mai sentito nominare da nessuno nonostante una lunga e grigia carriera da parlamentare di Alleanza nazionale oltre che da assessore al bilancio della giunta Alemanno, non proprio un esempio di buon governo, i romani se la ricordano bene. Insomma, si potrebbe votare Popolo della Famiglia anche solo per esclusione. In più abbiamo anche il programma migliore. Ora, domenica 1 marzo, fate voi.