Cookie Consent by PrivacyPolicies.com


Natalità, Popolo della Famiglia appoggia proposta di legge Fratelli d’Italia

Fabio Sebastianelli - Pubblicato il 24/02/2021 - Visite: 99 Facebook Twitter
IncrFont Stampa

Ancona.- “Il Popolo della Famiglia guarda con interesse e apprezza il fatto che anche FDI abbia iniziato a prendere in considerazione provvedimenti a favore della famiglia naturale e della natalità”
Questo ha dichiarato Fabio Sebastianelli, coordinatore regionale del Popolo della Famiglia, commentando la notizia della proposta di legge presentata da Fratelli d’Italia il 16 febbraio scorso.
“La proposta, atto ad indirizzo politico -continua Sebastianelli- che demanda alla Giunta le decisioni economiche in merito, è la conseguenza diretta della nostra pressante sensibilizzazione sul tema. Sottolineo che i punti “F” e “N” dell’articolo 2 e gli articoli 9 e 10 della stessa richiamano chiaramente alcuni dei punti della nostra proposta (inviata precedentemente) e sono perfettamente applicabili mediante i suggerimenti in essi proposti. Confido che la proposta di FDI venga approvata e che, nel metterla in pratica, la Giunta valuti seriamente le soluzioni inviate dal Popolo della Famiglia. Abbiamo dato al Governo Regionale – conclude Sebastianelli – piena disponibilità ma, come abbiamo fatto nei confronti di quello precedente, ne osserveremo attentamente l’operato e per il bene dei cittadini, non taceremo su eventuali mancanze.”

AAA cerchiamo braccia e cuore, astenersi perditempo!

Carissimo/a, cerchiamo collaborazioni in tutta Italia per fondare nuovi circoli del Popolo della Famiglia. Il Popolo della Famiglia è un soggetto politico aconfessionale e valoriale, di ispirazione cristiana aperto a tutti quelli che condividono il suo programma in difesa dei valori “non negoziabili”: il diritto alla vita; il diritto dei figli ad avere un padre e una madre; la dignità della persona, del lavoro e la sussidiarietà. Se condividi i nostri ideali e se vuoi aiutarci a difenderli, ti invitiamo a contattarci tramite questa pagina. Grazie.