Cookie Consent by PrivacyPolicies.com


“Pd e “civici”? C’è dialogo ma non vogliamo governo ombra”, Caci: “Su Ghelas avremmo voluto essere coinvolti”

Quotidiano di Gela - Pubblicato il 12/10/2019 - Visite: 163 Facebook Twitter
IncrFont Stampa

L’accelerazione c’è e già la prossima settimana i consiglieri che stanno tentando di costruire un’area interna alla maggioranza del sindaco Lucio Greco si vedranno. “Sarà la prima riunione ufficiale – dice Valeria Caci di “Impegno Comune” che fa comunque riferimento al Popolo della Famiglia – non c’è nessuna intenzione di costruire un governo ombra o di mettere in difficoltà la maggioranza del sindaco. Vogliamo soltanto agevolare l’iniziativa amministrativa su temi che riteniamo cruciali, mi riferisco ai rifiuti, al rilancio della Ghelas, ma anche ai servizi sociali e alla refezione scolastica. Ci siamo fossilizzati sulla questione delle nomine e sullo scontro con l’opposizione. Ora, è tempo di dare risultati alla città. La nostra azione deve sempre essere a tutela dei cittadini”. L’ex assessore, che è entrata in consiglio comunale nell’alleanza “arcobaleno” del sindaco, esclude che il dialogo avviato con Pd e “civici” possa preludere ad un ingresso tra i dem, che in questa fase stanno tentando di rafforzare quello che il segretario cittadino Peppe Di Cristina vede come un nuovo corso. “Non c’è nessuna intenzione di entrare nel Pd o in altri partiti – aggiunge Caci – noi del Popolo della Famiglia ci siamo. A breve, organizzeremo una serie di iniziative. Ci interessano i fatti”.

Il consigliere, però, non nega che il caso Ghelas alimenti molte perplessità politiche. “Non ho nulla contro l’ingegnere Francesco Trainito – conclude – sono sicura che garantirà buoni risultati. Però, avremmo preferito essere coinvolti nella scelta. Non abbiamo mai preteso nulla e andiamo avanti con la nostra azione. Un minimo di partecipazione in più, però, ci avrebbe fatto sicuramente piacere”. Anche il segretario dem Peppe Di Cristina, nelle scorse ore, ha fatto trasparire dubbi sul “metodo” Greco, soprattutto nella nomina alla guida della municipalizzata.

Fonte: Quotidiano di Gela


AAA cerchiamo braccia e cuore, astenersi perditempo!

Carissimo/a, cerchiamo collaborazioni in tutta Italia per fondare nuovi circoli del Popolo della Famiglia. Il Popolo della Famiglia è un soggetto politico aconfessionale e valoriale, di ispirazione cristiana aperto a tutti quelli che condividono il suo programma in difesa dei valori “non negoziabili”: il diritto alla vita; il diritto dei figli ad avere un padre e una madre; la dignità della persona, del lavoro e la sussidiarietà. Se condividi i nostri ideali e se vuoi aiutarci a difenderli, ti invitiamo a contattarci tramite questa pagina. Grazie.