Programma Elettorale Il Popolo della Famiglia Cambiamo! insieme per l'Emilia-Romagna

Pubblicato il 10/01/2020 Autore/Fonte: Pdf Emilia-Romagna Visite: 3290
IncrFont Stampa Facebook Twitter
L'EMERGENZA NATALITÀ con il conseguente calo e invecchiamento della popolazione minaccia la tenuta sociale ed economica della nostra regione e merita un programma specifico di INCENTIVAZIONE DELLA MATERNITA’, sostenendo il PROGETTO DI FAMIGLIA delle giovani coppie e la scelta del secondo e terzo figlio con facilitazioni concrete dirette.

1. MATERNITA'

CONTRIBUTO MATERNITA’ per le mamme residenti in Emilia Romagna cittadine italiane che scelgono di dedicarsi alla cura del figlio nei primi anni di vita o di adozione del bambino. BONUS per ogni nascita o adozione per chi non usufruisce del contributo di maternità. Conservazione dei PUNTI NASCITA in particolare nei territori montani o comunque con maggiori difficoltà per gli spostamenti.

2. CASA
Agevolazioni per le giovani coppie nelle graduatorie per gli alloggi popolari. Semplificazione dell'accesso a mutui agevolati per l'acquisto della prima casa istituendo un FONDO REGIONALE DI GARANZIA.

3. SCUOLA
Libertà di scelta educativa con l'introduzione del BUONO SCUOLA REGIONALE.

4. DISABILITA' e FRAGILITA'
Sostegno delle situazioni di fragilità e disabilità all'interno della famiglia con percorsi miratia evitare la disgregazione del nucleo familiare. Sviluppo di progetti di affiancamento fra anziani e infanti per sostenere i genitori-lavoratori.

5. DIPENDENZE
Opera di formazione e di informazione/disincentivazione della cultura dello "sballo". Progetti di sostegno per le vittime delle vecchie e nuove dipendenze che riguardano anche il gioco, la pornografia e i comportamenti di auto segregazione anche informatica con percorsi riabilitativi per i soggetti e le loro famiglie.

6. LIBERTA'
Abrogazione della legge liberticida sulla omostransfobia e uscita della regione dalla rete Ready; conseguente ridistribuzione delle risorse a famiglie, imprese e lotta alle dipendenze.

7. LAVORO
SOSTEGNO ALLE IMPRESE soprattutto piccole e medie con riduzione o esenzione dell'IRAP. Incentivazione regionale per le aziende alla ridistribuzione del carico orario di lavoro con incremento dell'organico. Facilitazione della MATERNITÀ DELLE DIPENDENTI, anche con sperimentazioni organizzative a parità di trattamento economico, sociale e pensionistico.

8. FINANZA
Formazione e diffusione su esperienze di FINANZA ETICA e sostegno delle filiere produttive territoriali. Introduzione della MONETA COMPLEMENTARE A CREDITO.

9. TURISMO

Ristrutturazione della competitività della riviera nell'area del Mediterraneo mediante la modernizzazione delle strutture alberghiere e l'allungamento della stagione. Incentivazione del turismo cittadino e montano, potenziamento del turismo religioso e
consolidamento di quello enogastronomico.

10. PESCA
La regione deve sapersi porre come mediatrice tra l'esperienza pratica e specifica del nostro ambiente marinaro, le esigenze ambientali ed economiche e le regole imposte dell'Europa.

11. EDILIZIA
Riorganizzazione del mercato delle imprese edili, degli affitti e delle compravendite con particolare attenzione alle famiglie a reddito medio-basso, ai lavoratori, agli studenti e agli anziani. Recupero del patrimonio degli edifici pubblici.

12. CULTURA CRISTIANA
Valorizzazione delle comunità cristiane non cattoliche tramite la facilitazione dell'uso di fabbricati a scopo associativo e con la promozione della loro conoscenza in ambito educativo.

13. AGRICOLTURA e AMBIENTE

Incentivazione delle produzioni agricole sostenibili a basso impatto ambientale con preferenze per le imprese agricole familiari. Monitoraggio e verifica delle nuove tecnologie sull'impatto ambientale e relativamente ai rischi della salute (con particolare riferimento al 5G). Monitoraggio della qualità dell'aria, potenziamento e incentivazione dell'utilizzo dei mezzi pubblici. Salvaguardia del patrimonio ambientale arboreo e faunistico.

14. LIBERTA' DI SCELTA DI CURA E VACCINALE
Ripristino della volontarietà della scelta vaccinale e applicazione del diritto a una informazione preventiva esaustiva per ogni atto di cura, nel rispetto dell'alleanza terapeutica.

15. AMMINISTRAZIONE

Riorganizzazione e ottimizzazione di tutti gli enti pubblici per una burocrazia meno gravosa per cittadini e imprese. Rivalutazione della struttura delle provincie e delle grandi città.

Vuoi conoscere i nostri candidati? Clicca qui.



Pdf Emilia-Romagna