Aborto

L'aborto,
L'aborto, un “diritto”

Coloro che considerano l'aborto un "diritto", non sanno di aver subito il lavaggio del cervello.

articolo Inserito il 22/12/2019

Aborto:
Aborto: quando uccido mio figlio ...

Con la legge 194 del '78 anche il nostro Paese si è uniformato alle scelte di altre nazioni, rendendo legale l'aborto. Il primo paese a farlo fu la Russia bolscevica di Lenin, che nel 1920 lo fece rientrare nel suo programma di scristianizzazione, dando il via ad uno dei più spaventosi bagni di sangue che la storia abbia mai conosciuto: secondo stime recenti, in tutto il mondo le interruzioni volontarie di gravidanza sfiorano i 40 milioni ogni anno!

articolo Inserito il 11/12/2019

50
50 domande e risposte sull'aborto

In ogni civiltà degna di questo nome, e tanto più in una nazione che ha conosciuto e abbracciato il Cristianesimo, il popolo dovrebbe intervenire con vigore e tenacia sulle autorità, esigendo da loro che proteggano, con la pienezza del loro potere, la vita di tutti i cittadini innocenti: non solo quelli già nati ma anche i nascituri. Invece, sul problema dell'aborto pesa una generale congiura del silenzio, ordita dai nemici della vita, che estingue sul nascere ogni reazione o perlomeno le impedisce di ottenere risultati considerevoli. Questo silenzio svolge il ruolo di un anestetico per assopire le coscienze, distogliendole dalla «strage degli innocenti» iniziata in Italia nel 1978 con l'approvazione della famigerata legge n. 194 che ha legalizzato l'aborto. Questo silenzio non viene rotto nemmeno quando bisognerebbe fare un bilancio e un vaglio critico dell'applicazione della legge abortista. Con il passare degli anni, le coscienze degli italiani, anche di tanti cattolici, si stanno abituando all'aborto, perlomeno considerandolo come una cosa «inevitabile»; e, come si sa, sulle cose inevitabili il giudizio morale tende ad astenersi e in fin dei conti a giustificarle. Il nostro opuscolo intende contribuire a rompere la congiura del silenzio e a risvegliare le coscienze, preparando una necessaria riscossa pubblica che non sia più solo e genericamente «in difesa della vita», ma anche e specificamente contro l'aborto. Facendo seguito ai ripetuti appelli di papa Giovanni Paolo II, ribaditi anche da papa Benedetto XVI, proclamiamo la necessità di unire le forze ancora vigili per organizzare una grande Crociata per la vita. In questa battaglia epocale, la nostra arma più grande è la verità: quella verità donataci dallo stesso Dio che ci ha donato la vita, quella «verità che ci farà liberi» (Gv. 8, 32). Questo opuscolo ci arma con le verità che ci permettono di vincere i sofismi degli abortisti, opponendo slogan a slogan. La sua lettura è utile non solo a coloro che condividono l'impegno in difesa della vita, ma anche a tutti quelli che cercano sinceramente la verità. Facciamo dunque nostra questa fiduciosa ed ardente preghiera scritta dal beato Papa Pio IX: «Dolcissimo Gesù, nostro divino Maestro! Voi che sempre vanificaste le infami astuzie con le quali i farisei vi assalivano! Distruggete le trame degli empi e di tutti quelli che, nella meschinità del loro animo, cercano di sedurre e traviare il vostro popolo con le loro false sottigliezze. Illuminate tutti noi, vostri discepoli, con la luce della vostra grazia, affinché non ci accada di venir corrotti dall'astuzia dei sapienti di questo mondo, che diffondono ovunque i loro funesti sofismi tentando di trascinare anche noi nell'errore. Concedeteci una luce della fede così forte da smascherare le insidie degli empi, credere fermamente ai dogmi della vostra Chiesa e respingere con costanza le massime ingannevoli. Così sia».

articolo Inserito il 23/11/2019

Ho
Ho vinto la tentazione dell'aborto

"Ho vinto la tentazione dell'aborto": la storia di Valentina e Jacopo a Bel tempo si spera Servizio di Serena Cirillo e Elide Maltese TV2000.

video Inserito il 12/03/2019

Mario
Mario Adinolfi: O sei per l'aborto, o sei cristiano

Ho provato nel quarantennale della legge 194 a misurare i toni, a starmene zitto, a ascoltare ogni singolo giornale e telegiornale inneggiare alla legge che ha causato la morte di sei milioni di bambini in Italia, a sopportare gli incensamenti e le conseguenti interviste a Emma Bonino e i soli incensamenti a Marco Pannella.

articolo Inserito il 22/05/2018

Aborto,
Aborto, Gianna Jessen a Tv2000: “Io sopravvissuta, ma non condanno”

“A mia madre fu consigliato di avere un aborto salino tardivo. L’aborto salino brucia completamente il bambino” ma “io sono sopravvissuta grazie a Gesù”. Così Gianna Jessen, la donna che nel 1977 è sopravvissuta a un aborto salino, si racconta a Tv2000 nel programma “Beati voi- Tutti Santi”, in onda mercoledì 6 marzo alle 21.05.

video Inserito il 06/03/2018

L'urlo
L'urlo silenzioso

Documentario edito nel 1984 dall'ex medico abortista Bernard Nathanson.

video Inserito il 26/01/2017

La
La cicatrice dell'aborto

La cicatrice dell'aborto: la storia dell'attrice Beatrice Fazi, che presenta il suo libro "un cuore nuovo". In studio la dottoressa Cristina Cacace, psicologa e psicoterapeuta, parla del trauma dell'aborto

video Inserito il 25/10/2016

Giuseppe
Giuseppe Noia "Un Ginecologo contro l'aborto, a favore della vita che cresce nel grembo materno"

Intervista al Professore Giuseppe Noia, Primario del reparto di Ginecologia all'ospedale Gemelli, sulla tematica dell'aborto e della fede. Giuseppe Noia ha conosciuto Natuzza Evolo, Madre Teresa di Calcutta e Giovanni Paolo II e nella sua vita questi incontri, hanno favorito ed incrementato la sua fede e la voglia di difendere la nuova vita che nasce nel grembo materno, opponendosi all'aborto definito da lui un inganno per la donna.

video Inserito il 16/10/2016

Mio
Mio figlio che non doveva esserci

Sabrina Paluzzi, resp. Quercia Millenaria Onlus, racconta la storia di suo figlio Giona, un dono prezioso. "I medici mi avevano chiesto di abortire". In studio il giovane Giona.

video Inserito il 14/10/2016

Gloria
Gloria Polo e l'aborto, di Flaviano Patrizi

Ischia Ponte, Isola di Ischia (NA), 13 novembre 2015 Intervento di Flaviano Patrizi relativo all'aborto nella testimonianza della dottoressa Gloria Polo.

video Inserito il 13/11/2015

Carmelinda
Carmelinda Missione: "Non ho accettato di abortire e ho fatto nascere mia figlia di nascosto"

Carmelinda Missione, ospite di Fabio Bolzetta nello spazio Arancio di Nel cuore dei giorni, ha una figlia di nome Gianna che lei definisce "il suo angelo". Carmelinda nasce a Licata, un paese della Sicilia meridionale. Linda si rifiuta di abortire, a 22 anni, e si rifugia presso il convento di suore salesiane a Niscemi.

video Inserito il 18/10/2013