Cookie Consent by PrivacyPolicies.com


Messe sospese

Immagine mancante
A #Messa, sì, ma con prudenza!

Se fra qualche settimana, per la leggerezza, la superficialità, la mancanza di buon senso di qualcuno si dovessero nuovamente rilevare dei focolai di contagio, la colpa di tutto questo potrebbe essere attribuita malignamente ai cattolici, che hanno fatto pressione per andare a Messa e che saranno additati a untori della situazione. A quel punto gli scenari potrebbero davvero diventare preoccupanti.rn

Immagine mancante Inserito il 10/05/2020

Immagine mancante
Il 18 maggio torniamo a messa, ora capiamo come

Abbiamo colto con estrema gioia e viva partecipazione la notizia diffusa con una nota stampa della CEI della possibilità, a partire dal prossimo 18 maggio, di ricominciare a celebrare le Sante Messe con la partecipazione dei fedeli. La data scelta non è a caso ed è un giorno estremamente importante per noi cattolici e non solo: festeggeremo i 100 anni dalla nascita di San Giovanni Paolo II. Sarà dunque un lunedì di letizia e grande gioia e per questo è necessario capire e comprendere bene i contorni del protocollo contenente l’applicazione delle misure di contenimento e gestione dell’emergenza da Covid-19 riguardante la graduale ripresa delle celebrazioni liturgiche con il popolo.

Immagine mancante Inserito il 09/05/2020

Immagine mancante
Messe dal 18 maggio, Popolo della Famiglia Padova: “Wojtyla avrebbe compiuto 100 anni”

Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia, ringrazia la Cei per la riapertura delle messe dal prossimo 18 maggio.

Immagine mancante Inserito il 08/05/2020

Immagine mancante
Mario Adinolfi: Si torna a Messa, credenti esultino

Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia, ringrazia la Cei per la riapertura delle messe dal prossimo 18 maggio.

Immagine mancante Inserito il 07/05/2020

Immagine mancante
Mario Adinolfi chiede un chiarimento sulle celebrazioni pubbliche

“Lunedì andrò a Messa. Non ritengo di violare alcuna disposizione del Dpcm”.Lo afferma Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia.

Immagine mancante Inserito il 03/05/2020

Immagine mancante
Albano: "Popolo della famiglia: una scuola cattolica su due chiuderà"

La coordinatrice del Popolo della Famiglia dei Castelli Romani Sabrina Bosu rilancia con forza l'appello affinché non chiudano le numerose scuole paritarie della zona.

Immagine mancante Inserito il 01/05/2020

Immagine mancante
Mario Adinolfi: Senato, tutti silenti sui diritti dei credenti

Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia, protesta per la mancata attenzione prestata dal Senato al tema della riapertura delle messe.

Immagine mancante Inserito il 30/04/2020

Immagine mancante
Coronavirus e fase 2. PdF Umbria: «La Presidente Tesei consenta le Messe»

“Consideriamo inaccettabile ed insostenibile la decisione annunciata dal presidente del Consiglio di non consentire le cerimonie religiose nelle chiese. La Chiesa cattolica può contare, come poche altre istituzioni, di una propria struttura organizzativa in grado di assicurare i protocolli di distanziamento richiamati dalle disposizioni anticontagio.

Immagine mancante Inserito il 28/04/2020

Immagine mancante
Messe ancora negate. La Cei (e non solo). Sul tema anche la nota del Popolo della Famiglia Mugello

Con il nuovo Decreto, di cui abbiamo ampiamente parlato, il premier Giuseppe Conte non ha autorizzato né dato indicazioni in merito alla ripresa della celebrazione delle Messe (ha parlato solo dei funerali).

Immagine mancante Inserito il 28/04/2020

Immagine mancante
Messe ancora chiuse, il Popolo della Famiglia annuncia una mobilitazione nazionale

La decisione del Governo Conte di proibire le funzioni religiose sta scatenando polemiche roventi, non viene indicata neanche una ipotesi di data per la riapertura

Immagine mancante Inserito il 28/04/2020

Immagine mancante
Il Popolo della Famiglia di Cuneo: "Messe ancora chiuse, siamo all'oltraggio"

Condivisa anche in Granda la netta presa di posizione di Mario Adinolfi, presidente nazionale del partito

Immagine mancante Inserito il 28/04/2020

Immagine mancante
Il Popolo della Famiglia di Puglia chiede con forza la ripresa delle messe cum populo

Il Popolo della Famiglia di Puglia chiede con forza la ripresa delle messe cum populo.

Immagine mancante Inserito il 28/04/2020

Immagine mancante
Messe ancora sospese, Popolo della Famiglia verso mobilitazione nazionale

Adinolfi sottolinea che è stata annunciata da Conte la riapertura di quasi tutto,assegnata una data a ogni attività, ma sono ancora impedite le Messe.Popolo della Famiglia Marche aderirà alla mobilitazione nazionale

Immagine mancante Inserito il 28/04/2020

Immagine mancante
Intervista a Mario Adinolfi da Radio Cusano (27/04/2020)

In questa intervista a Radio Cusano ho spiegato la posizione del Popolo della Famiglia: agiscono in segmenti del governo e delle task force elementi che sono imbevuti di ideologia anticristiana. E con chiarezza va detto a questi massoni che ora è tempo di farla finita di approfittare della crisi del coronavirus per mettere in opera un piano scellerato di marginalizzazione della Chiesa e dei cattolici.

Immagine mancante Inserito il 27/04/2020

Immagine mancante
Mario Adinolfi: “Messe ancora chiuse, siamo all’oltraggio” Il Popolo della Famiglia annuncia una mobilitazione nazionale

Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia, contesta la decisione annunciata dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, di non consentire le cerimonie religiose nelle chiese.

Immagine mancante Inserito il 26/04/2020

Immagine mancante
Stampa & Vangelo 24/04/2020 con Mario Adinolfi: Lettera di Bassetti sulla riapertura messe è stata censurata dai giornali

La lettera del cardinale Bassetti sulla riapertura delle messe è stata totalmente censurata dai giornali, con l’eccezione di Avvenire. Sembra davvero di stare davanti a un progetto massonico coordinato che punta a marginalizzare i cattolici rendendo la fede “affare domestico”, non più pubblico e comunitario. Riparte a maggio ogni aspetto della vita, resta vietato solo andare a scuola e andare a messa. In più, come scrive solo La Croce oggi in apertura, dal Def del governo sparisce il promesso assegno per i figli. Va organizzata una risposta forte e immediata.

Immagine mancante Inserito il 24/04/2020

Immagine mancante
IL PDF LOMBARDIA CHIEDE RIPRESA CELEBRAZIONE DELLE MESSE CUM POPULO

Il Popolo della Famiglia LOMBARDIA rivolge un appello alle autorità amministrative locali e agli eletti a tutti i livelli del territorio.

Immagine mancante Inserito il 24/04/2020

Immagine mancante
Stampa & Vangelo con Mario Adinolfi del 23/04/2020 Entro 20-25 giorni riapre tutto tranne le scuole e le chiese. Perché?

Entro 20-25 giorni secondo i giornali di oggi riapre tutto. Solo due cose restano vietate: andare a scuola e a messa. Perché?

Immagine mancante Inserito il 23/04/2020