Omofobia

Immagine mancante
Pdf Puglia - Di Matteo coordinatore nazionale: Davvero l'omotransfobia è la vera urgenza della citta' di Bari?

Il Popolo della Famiglia Puglia risponde all'’assessora al Welfare Francesca Bottalico e alla giunta del Comune di bari che in questi giorni ha approvato il “PAC - Piano di azione cittadino di contrasto alle discriminazioni e violenze omotransfobiche”.

Immagine mancante Inserito il 26/11/2020

Immagine mancante
Legge omofobia, Zan inventa urgenza inesistente

Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia (PdF), risponde ad Alessandro Zan che ha annunciato per il 22 ottobre l’approvazione alla Camera della sua legge sulla omotransfobia definendola “urgenza non più rinviabile” con una nota diffusa dall’ufficio stampa del suo movimento: “Alessandro Zan inventa un’urgenza inesistente, i pochissimi reali atti di omofobia possono e devono essere perseguiti con le norme vigenti.

Immagine mancante Inserito il 01/10/2020

Immagine mancante
Omofobia - Mario Adinolfi: Zan inventa urgenza inesistente. Dal 20 ottobre mobilitazione nel Paese contro legge liberticida

Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia (PdF), risponde ad Alessandro Zan che ha annunciato per il 22 ottobre l’approvazione alla Camera della sua legge sulla omotransfobia definendola “urgenza non più rinviabile” con una nota diffusa dall’ufficio stampa del suo movimento.

Immagine mancante Inserito il 30/09/2020

Immagine mancante
Odiano, insultano e chiedono la legge per essere protetti dall’odio

Odiano, insultano e chiedono la legge per essere protetti dall’odio

Immagine mancante Inserito il 30/09/2020

Immagine mancante
Proposta sull’omotransfobia, da Modena la posizione del Popolo della Famiglia

Non si vede come si possa qualificare l’insistenza per una norma a vantaggio di una (già per nulla fragile) lobby in un contesto di generale e grave precarietà, se non di marcato sostrato ideologico.

Immagine mancante Inserito il 29/09/2020

Immagine mancante
Luxuria punta a far dichiarare gli “omofobi” dall’OMS “malati di mente"

Luxuria punta a far dichiarare gli “omofobi” dall’OMS “malati di mente"

Immagine mancante Inserito il 10/08/2020

Immagine mancante
L’omofobia? Una pataccata e vi spiego perché - Mirko De Carli a Canale Italia

L’omofobia? Una pataccata e vi spiego perché - Mirko De Carli a Canale Italia

Immagine mancante Inserito il 20/07/2020

Immagine mancante
Mario Adinolfi a Dritto Rovescio (18/06/2020): Indro Montanelli, Omotransfobia

Mario Adinolfi a Dritto Rovescio (18/06/2020): Indro Montanelli, Omotransfobia

Immagine mancante Inserito il 19/06/2020

Immagine mancante
Altro che ddl Zan: La lezione della Rowling

La scrittrice probabilmente più nota al mondo, J.K. Rowling, ha risposto alle critiche rivolte ai suoi tweet considerati “omotransfobici” pubblicando un lungo articolo sul proprio sito internet. Questo suo testo del 10 giugno 2020 va letto con attenzione perché è una vera e propria pietra miliare nella storia del contrasto all’ideologia gender, redatta da un’autrice nota a livello planetario e certamente non tacciabile di bigottismo cattolico.

Immagine mancante Inserito il 11/06/2020

Immagine mancante
Mario Adinolfi: Bene la C.E.I. su legge Zan

Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia, commenta positivamente la nota della presidenza della Conferenza episcopale italiana contraria al ddl Zan-Scalfarotto.

Immagine mancante Inserito il 10/06/2020

Immagine mancante
Omofobia e Popolo della Famiglia: cosa resta da fare con la legge Zan

La lettura della proposta di legge Zan evidenzia come già a partire dal presupposto che la introduce riveli il suo carattere ideologico: “I fatti di cronaca denunciati da numerosi quotidiani nazionali e locali hanno segnalato l'esponenziale aumento nel numero e nella gravità di atti di violenza nei confronti di persone omosessuali e transessuali.

Immagine mancante Inserito il 10/06/2020

Immagine mancante
Sulla legge Zan

Ho scritto un tweet per capire se con la legge Zan-Scalfarotto sull’omofobia per le opinioni mie e del Popolo della Famiglia finirò in galera. Molti hanno risposto un secco “sì”, augurandomelo.

Immagine mancante Inserito il 08/06/2020

Immagine mancante
Omofobia? Casi di discriminazione fantomatici

A cento anni dalla nascita di San Giovanni Paolo II, registriamo la deludente uscita del sindaco di Ferrara preoccupato di fantomatici casi di discriminazione nei confronti degli omosessuali che si fatica a scovare non solo a livello locale, ma anche a livello nazionale.

Immagine mancante Inserito il 20/05/2020

Immagine mancante
Mario Adinolfi critica Conte: “L’Italia non è un paese omofobo!”

Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia, critica il premier Giuseppe Conte nella Giornata Mondiale contro l’Omofobia.

Immagine mancante Inserito il 18/05/2020

Immagine mancante
Omofobia: Adinolfi (PDF), “L’Italia non è un Paese Omofobo. Conte dia piuttosto risposte alle famiglie con figli che sono alla fame”

Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia (PdF), critica il premier Giuseppe Conte nella Giornata Mondiale contro l’Omofobia: “Leggo una surreale dichiarazione del presidente Giuseppe Conte che chiede addirittura a tutte le forze politiche di convergere su una legge sull’omofobia.

Immagine mancante Inserito il 17/05/2020

Immagine mancante
Popolo della Famiglia: siamo contro la legge sull'omobitransfobia

Il Popolo della Famiglia Sardegna, dopo aver appreso della richiesta di una proposta di legge contro l’omobitransfobia e le discriminazioni di genere, dichiara, con forza, che qualora venisse presentata una simile proposta in Consiglio regionale, verrà messa in atto una dura opposizione, con tutti i mezzi a disposizione, a questa deriva che si vuole imporre alle famiglie e al popolo sardo.

Immagine mancante Inserito il 08/10/2019

Immagine mancante
Mario Adinolfi: con un atto di arrogante imperio

Nella "giornata internazionale contro l'omofobia" sui giornali non c'è notizia di alcun atto omofobico in Italia. In compenso a un tranquillo cardiochirurgo cattolico di 58 anni è stato impedito con un atto di arrogante imperio dal principale partito di governo di presentarsi alle elezioni perché, come ogni cattolico, è contrario all'aborto e alla omologazione tra unione gay e matrimonio. Chi subisce oggi le discriminazioni più pesanti?

Immagine mancante Inserito il 17/05/2019

Immagine mancante
Mario Adinolfi: La radice maligna

Il rapporto sui 301 preti cattolici che in 71 anni hanno abusato di ragazzini negli Stati Uniti evidenzia il vero tragico problema della Chiesa Cattolica che, se vogliamo essere chiari, si chiama omosessualità dei sacerdoti.

Immagine mancante Inserito il 21/08/2018

Immagine mancante
Mario Adinolfi, Il mormorio di un vento leggero: omofobia

Mario Adinolfi, Il mormorio di un vento leggero: omofobia. Trasmissione del 18 maggio 2015 da Radio Maria.

Immagine mancante Inserito il 18/05/2015