Mario Adinolfi a Mattino cinque - 5 dicembre 2019


Pubblicato il 05/12/2019 Fonte: Gloria.Tv Visite: 140 Facebook Twitter


Si discuteva oggi a Canale 5 del rapporto tra famiglia e scuola, partendo dagli episodi di alcuni docenti minacciati da genitori per brutti voti dei figli. Ho spiegato alle prof e alla giovane sottosegretaria grillina che se per decenni si punta a minare il principio di autorità (dal Sessantotto non si è fatto altro) demolendo la famiglia e tutte le agenzie educative, come si può pretendere poi che un adolescente trovi le ragioni per obbedire a un docente o a un genitore? Io se prendevo un brutto voto mi beccavo il rimbrotto del prof poi a casa povero papà mi dava il resto. Era ovvio e naturale. Poi abbiamo distrutto scuola e famiglia, i leader dei tre principali partiti sono tutti non laureati (caso unico al mondo) e ho ricordato all’esponente del governo che il ministro degli Esteri confonde il Cile con il Venezuela e al ministero dove sta lei abbiamo recentemente avuto una che millantava una laurea e in realtà non aveva mai fatto neanche la maturità. Ovvio che poi i ragazzi che fanno manifestazioni per Greta, sardinate e occupazioni per tutto l’autunno ormai secondo OCSE siano i più ciucci del mondo. Mi pare sia semplicemente inevitabile e la grillina al governo mi è parsa fotografia perfetta delle cause del disastro.